SUDAN CAFFE | La pianta del caffè
15731
page,page-id-15731,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive
 

La pianta del caffè

Appartiene alla famiglia delle rubiacee ed ha una filo vitale di circa 50 anni. Dal momento della semina occorrono circa 4 / 7 anni prima di poter raccogliere i primi frutti che aumentano fino a raggiungere la massima resa fra i 10 e i 20 anni per poi rallentare progressivamente negli ulteriori 20 anni di vita. Le foglie sono di forma ovale e di colore verde scuro, allungate e carnose. Il fiore è bianco e piccolo dal profumo intenso come il gelsomino. La fioritura non ha cadenza stagionale ma solitamente segue i periodi di pioggia. Il frutto, chiamato DRUPA, passa dal colore verde al colore rosso. La polpa ha un sapore dolciastro ma non commestibile. Viene raccolto ancora a mano per poi essere lasciato essiccare in apposite aie. La bacca che rimane viene aperta per ricavare 2 semi o chicchi di caffè di colore verde che una volta tostati e macinati saranno pronti per essere degustati in tazza. La pianta del caffè non sopporta le basse temperature per cui cresce solo nelle zone al di sopra e al di sotto della fascia equatoriale. Oltre 60 le specie di caffè classificate di cui 25 coltivate ma solo 2 sono largamente utilizzate:

sudan-pianta

COFFEA ARABICA

La pianta di qualità arabica, che è stata la prima ad essere utilizzata, produce un seme verde dalla forma piatta e allungata. Nasce in Arabia da cui prende il nome e si sviluppa nel tempo specialmente in Brasile e Centroamerica. Cresce in genere fra gli 800 e i 1800 metri di altura e rappresenta la maggior parte della produzione mondiale. Ha un basso contenuto di caffeina ( fra lo 0,8 e 1,5 %) e una volta in tazza ha un gusto dolce e un profumo intenso.

COFFEA ROBUSTA

La pianta di qualità robusta deriva dalla Arabica e venne creata per adattarsi ad ogni tipo di coltivazione. Cresce in genere fra i 200 e gli 800 metri di altura ed è molto meno delicata della prima da qui l’origine del nome. Si sviluppa nel tempo in Africa ed Asia, particolarmente in Vietnam. Ha un gusto più forte, leggermente amaro e meno profumato dell’arabica per un prodotto molto cremoso in miscela espresso. Questa pianta si adatta facilmente ai climi caldi , è molto resistente, e fornisce accolti molto abbondanti . Il chicco si presenta con forma più alta e tondeggiante di colore verde tendente al giallo. Il contenuto di caffeina e’ molto più alto rispetto alla qualità arabica ( fra 1,6 e oltre il 3% ).